Al Palacongressi di Rimini l'International Conference on Coordination Chemistry

È appena stato annunciato che il Palacongressi di Rimini nel 2020 ospiterà un grandissimo evento, di portata internazionale. Si tratta di ICCC 2020, ovvero l'International Conference on Coordination Chemistry, manifestazione che è giunta alla sua quarantesima edizione e che ha toccato alcune delle città più grandi e famose del mondo, come Singapore, Brest e Sendai (in Giappone).

L'International Conference on Coordination Chemistry è l'appuntamento più importante al mondo per quanto riguarda la chimica inorganica e ottenere questo evento è stato, per Rimini, un grande successo: arriveranno a Rimini, per l'occasione, diverse migliaia di persone da ogni parte del mondo. La candidatura del Palacongressi di Rimini è stata proposta dal Convention Bureau della Riviera di Rimini, affiancata da personaggi come Maurizio Peruzzini, Direttore dell'Istituto di Chimica dei Composti Organo Metallici e Presidente della Divisione di Chimica Inorganica della Società Italiana di Chimica, Roberto Gobetto del Dipartimento di Chimica dell'Università di Torino e Valerio Zanotti, Direttore del Dipartimento di Chimica Fisica ed Inorganica dell'Università di Bologna. La candidatura della città di Rimini è iniziata nel 2010: ora ci sono di fronte otto anni per organizzare il tutto.

L'International Conference on Coordination Chemistry si terrà dal 5 al 10 luglio 2020: sei giorni di lavori che impegneranno almeno nove mila persone, che porteranno al territorio della città grandi benefici: gli alberghi di Rimini, così come gli esercizi commerciali e la città tutta ne trarranno grande vantaggio. Si tratta di un grande risultato, ottenuto anche grazie al lavoro del COL (Comitato Organizzativo Locale del Sistema congressuale locale), l'ente che ha preso in meno la gestione degli eventi su Rimini.